IPM di Catania – Diritto Buoni Pasto in sostituzione della M.O.S. – Sollecito riscontro alla nota prot. n. 146 del 27/07/20

sinappe sindacato autonomo polizia penitenziaria

Gentile Presidente
la scrivente organizzazione sindacale aveva chiesto al Direttore dei Centri Giustizia Minorile di PALERMO, Dr.ssa Rosanna Antonia GALLO di far sapere alla scrivente organizzazione sindacale, con la nota PROT. N.146/2020 DEL 27 LUGLIO 2020 qual è la ratio dell’obbligo della timbratura per il personale che fa la pausa per la consumazione del pasto se, detto personale avente diritto, non può allontanarsi dall’Istituto penale di Catania Bicocca, essendo che la pausa deve essere considerato servizio a tutti gli effetti.

Affermato che spetta al personale impiegato in servizi d’istituto, specificamente tenuto a permanere sul luogo di servizio o che non può allontanarsene per il tempo necessario per la consumazione del pasto presso il proprio domicilio, quale differenza c’è con quello che “se il posto di servizio ricoperto non richiede la sostituzione per la consumazione del pasto, il tempo occorrente al godimento deve essere recuperato o con quel personale che va fuori dall’Istituto a mangiare il pasto?”