Istituto Penale per Minorenni di Bologna – Mancata presenza definitiva di un Comandante di Reparto. Richiesta intervento urgente

Egregie Autoritá,
è da tempo, forse fin troppo, che questa Organizzazione Sindacale – annoverata tra le maggiori rappresentative del Corpo di Polizia Penitenziaria – denuncia la mancata presenza definitiva di un Comandante di Reparto presso l’Istituto indicato in oggetto.
Ebbene, solo nel mese di gennaio scorso veniva assegnato, temporaneamente, un funzionario proveniente dalla Casa Circondariale di Bologna, con comprovata esperienza in diversi settori ed Istituti del Paese.
Lo stesso, arginando forme retoriche ed edulcorate, ha dimostrato sin da subito alte doti umane e professionali, nonché solerte senso del dovere e vicinanza al personale di Polizia Penitenziaria, anche nei momenti di difficoltà, favorendo sempre l’integrazione e la sinergia tra tutte le aree, nell’interesse collettivo di tutti i lavoratori e dei diritti spettanti alla popolazione detenuta. Detto ciò, appare doveroso e giusto evidenziare che il 16 luglio pv, il Comandante in questione terminerà il periodo di assegnazione temporanea, lasciando così – ancora una volta – una vacanza di ruolo così importante e sensibile per l’ Istituto, con tutti i possibili affanni gestionali organizzativi che ne potranno conseguire, senza tralasciare le eventuali ricadute nefaste sul personale ivi operante.
Una continua situazione altalenante, un tam tam che noi non accetteremo più. Troppi sono stati i Comandanti avvicendati negli ultimi anni. E questo è inaccettabile, nel rispetto dei lavoratori e dell’organizzazione del lavoro: tutt’oggi ancora assente a livello locale.
Vieppiù, sembrerebbe che, lo stesso possa essere impiegato presso altro Istituto del distretto emiliano -romagnolo, a far data dalla prima decade di agosto, lasciando così l’Istituto in argomento senza alcuna titolarità, tenendo conto di ferie già programmate dell’unico sottufficiale ivi in servizio.
Giova ricordare, agli Illustri interlocutori, la grave e persistente carenza di sottufficiali in essere, e altre problematiche che purtroppo stanno arrecando disagi sui servizi, specie per il piano ferie estivo.
Pertanto, premesso e considerato quanto esposto, nel pieno interesse delle aspettative professionali e private del funzionario, si chiede ogni utile e urgente intervento riparativo, sia per quanto concerne la possibile vacanza e sia nell’eventuale impiego di sostituzione come sopraccitato (fermo restando – e lo auspichiamo vivamente- che lo stesso venga prorogato presso l’I.P.M. nei tempi e modi in seno alle normative vigenti).
In mancanza di ciò, ci vedremo costretti -sin da subito- ad indire uno stato di agitazione del personale,, con manifestazioni di protesta in ossequio alle prerogative sindacali, coinvolgendo organi di stampa e istituzioni politiche.
L’Istituto Penale per Minorenni di Bologna merita attenzione e rispetto. Noi diciamo basta!