N.T.P. REGIONE SICILIA – Mobilità ordinaria – Intervento urgente

foto articolo Sinappe

Egregio Signor Provveditore

la scrivente organizzazione sindacale sta ricevendo segnalazioni sulle anomalie sorte circa la mobilità ordinaria dei NN.TT.PP., per grave pregiudizio e violazione del Protocollo di Organizzazione del Servizio Traduzioni e Piantonamenti della Regione Sicilia. La grave violazione del Protocollo di Organizzazione del Servizio Traduzioni e Piantonamenti della Regione Sicilia si è concretizzata con la nota prot.n.69302-ST/I del 21.09.2018dall’UST di codesto Provveditorato, indirizzata alla Direzione della Casa Circondariale di Termini Imerese, mai pervenuta alla scrivente organizzazione sindacale, in netto contrasto con l’accordo, essendo stata formulata una risposta a quesito affermando che: “……In particolare, viene in rilievo il criterio di assegnazione dei candidati nella graduatoria principale o in quella di riserva, a tal fine si rammenta che l’art.8, punto 3) del Protocollo di Organizzazione del Servizio Traduzioni e Piantonamenti della Regione Sicilia stabilisce che confluisce in una graduatoria separata – “il personale che nell’anno precedente abbia prestato servizio in una carica fissa o in altri servizi dell’Amministrazione”- condizione che appare diversa da quella del personale che nel corso dell’anno precedente abbia prestato servizio operativo presso il Nucleo a differenza di chi abbia svolto le sue funzioni in una carica fissa (ufficio pianificazioni, servizi ecc..). 

Questa interpretazione unilaterale e difforme dal Protocollo ha permesso la formulazione di graduatorie in violazione del Protocollo di Organizzazione del Servizio Traduzioni e Piantonamenti della Regione Sicilia. Ancora si segnala che la mobilità del N.T.P. provinciale di Caltanissetta, attivata con delega alla Direzione della Casa Circondariale di Caltanissetta, con nota prot.n. 2700-ST/I dell’11.01.2019, non ha tenuto conto del personale in servizio presso la Casa Reclusione di San Cataldo, essendo parte integrante del nucleo provinciale, non prevedendo l’emanazione di interpello anche per detto personale così come avvenuto per gli altri nuclei provinciali.

Premesso che le determinazioni finali, pur avendo dato delega alle singole Direzioni per “….avviarele procedure necessarie per dare corso alla rotazione……….”,  saranno prese con atto formale da parte del Suo Ufficio, ci preme evidenziare gli errori commessi dalla commissione interpelli, attivata secondo quanto stabilito dall’art. 7 comma 9 del P.I.R., in data 24 gennaio 2019 per il Nucleo T.P. provinciale di Caltanissetta, che:

  1. la graduatoria ordinaria, formulata dalla Direzione della Casa Circondariale di Caltanissetta, ha violato l’art.7 e 8 del Protocollo di Organizzazione del Servizio Traduzioni e Piantonamenti della Regione Sicilia, avendo inserito unità che non i requisiti vincolanti non avendo svolto servizio a turno nell’anno precedente, in forza alla nota prot.n.69302-ST/I del 21.09.2018 indirizzata alla Direzione della Casa Circondariale di Termini Imerese;
  2. la graduatoria formulata dalla Direzione della Casa Circondariale di Caltanissetta ha discriminato personale con identiche condizioni, “ i perdenti posto per soppressione di posto ad incarico fisso, vengono inseriti in graduatorie differenti”;
  3. la graduatoria formulata dalla Direzione della Casa Circondariale di Caltanissetta presenta errori grossolani sulla somma dei punteggi assegnati ai singoli partecipanti.

Si chiede:
a) di sapere a quale Protocollo ha fatto riferimento l’UST con la nota prot.n.69302-ST/I del 21.09.2018 indirizzata alla Direzione della Casa Circondariale di Termini Imerese;
b) perché non è stata data notizia alle OO.SS. del contenuto della nota prot.n.69302-ST/I del 21.09.2018 indirizzata alla Direzione della Casa Circondariale di Termini Imerese;
c) perché non è stata data delega anche alla Casa Reclusione di San Cataldo per indire interpello per il NTP provinciale di Caltanissetta, per la quale si ha certezza di richieste di disponibilità a prestarne servizio.

Per quanto sopra, si chiede di bloccare la Mobilità ordinaria NN.TT.PP. del NTP provinciale di Caltanissetta fino a quando non sarà data risposta ai quesiti su esposti e alla rimodulazione delle graduatorie secondo i criteri stabiliti dagli artt.7 e 8 del Protocollo di Organizzazione del Servizio Traduzioni e Piantonamenti della Regione Sicilia.

Alla Direzione della Casa Circondariale di Caltanissetta si chiede l’accesso agli atti della commissione interpelli di cui all’art. 7 comma 9 del P.I.R. relativamente ai lavori del 24 gennaio 2019, pervenute con la nota prot. n. 660-10/S del 24/1/2019 ore 15:13.