NOTA UNITARIA – Casa Circondariale di Matera – Programmazione dei servizi mese di Novembre 2019 gravi anomalie

Le scriventi Organizzazioni Sindacali, a seguito di segnalazioni da parte di Personale di Polizia penitenziaria, ed avendo controllato copia del servizio programmato del mese di Novembre inviatoci, hanno riscontrato che:
1. personale con 50 ore e più già programmate in 28 giorni, (periodo 04/11/2019 – 01/12/2019);
2. personale con 9 turni serali con orario 16/24 programmati in 28 giorni (periodo 04/11/2019 – 01/12/2019);
3. personale con 4 o 5 festivi già programmati (periodo 01/11/2019 – 01/12/2019);
4. personale che non effettua nessun turno di 16/24 (periodo 04/11/2019 – 01/12/2019);
5. personale che non ha turni programmati di sei ore;
6. turni notturni oltre quanto previsti dall’Accordo Quadro Nazionale;
7. grave accumulo di giorni di congedo ordinario;
Signor Direttore, Le chiediamo di verificare quanto segnalato e se dovesse corrispondere al vero di rettificare URGENTEMENTE il servizio programmato così come previsto dal P.I.L. vigente nonché dall’Accordo quadro Nazionale, dando notizie alle OO.SS. firmatarie nonché a tutto il personale di Polizia penitenziaria interessato dalle variazioni di servizio. Se entro un tempo ragionevole, ovvero sette giorni, non giungono notizie in merito le OO.SS. firmatarie si vedranno costrette ad attivare la Commissione Arbitrale Regionale.
Si chiede inoltre di verificare e di ricevere notizia su quanti giorni di congedo ordinario i poliziotti penitenziari hanno maturato e non fruito, di predisporre un piano per far fruire a tutti i giorni di congedo ordinario degli anni pregressi in modo da azzerare tutti i giorni accumulati.
Al Signor Provveditore si chiede di verificare ed intervenire se quanto sopra segnalato corrispondesse al vero, soprattutto per quanto riguarda il numero dei turni notturni svolti da inizio anno ad oggi e quanti giorni di congedo ordinario il personale di Polizia penitenziaria ha maturato e non fruito.
In ultimo, non per importanza, Le facciamo presente che le relazioni sindacali presso la Casa Circondariale di Matera sono pressoché ridotte al lumicino o peggio pari allo zero, in quanto nonostante le difficoltà sino ad ora rappresentate a queste OO.SS. non giungono informazioni preventive o successive in ordine alla riorganizzazione dei servizi, (apertura nuovo padiglione – servizio di ronda), carichi di lavoro conseguenti all’attivazione di questi posti di servizio, o dalle missive già inviate in netta violazione di tutte le regole pattizie vigenti.