PRAP Piemonte – Richiesta delucidazioni su Centrale Operativa Regionale del Piemonte – Nota congiunta

Le scriventi Segreterie Regionali S.A.P.Pe., Si.N.A.P.Pe. e FSA C.N.P.P. chiedono delucidazioni al sig. Provveditore in merito ad alcune indiscrezioni e sommarie informazioni che sarebbero trapelate, delle quali si evincerebbe, come imminente, la prossima chiusura della Centrale Operativa Regionale del Piemonte, la quale riveste un ruolo indispensabile ed essenziale nello svolgimento dei compiti istituzionalmente previsti, quali ad esempio il servizio di traduzione dei detenuti e l’aggiornamento costante, mediante comunicazioni effettuate via radio con i vari uffici territoriali e con le pattuglie della Polizia Penitenziaria operanti sul territorio nelle regioni del Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria e delle condizioni in cui i servizi istituzionali vengono espletati., durante lo svolgimento di traduzioni di detenuti o servizi istituzionali.

In considerazione della fatto che queste OO.SS. non hanno ricevuto alcuna contezza di un’eventuale chiusura della C.O.R. Piemonte, si chiede alla S.V. di esporre doverosi chiarimenti al personale interessato, visto le innumerevoli segnalazioni ricevute da parte dei propri iscritti e non, alfine di tranquillizzare i poliziotti ivi in servizio.

OO.SS. S.A.P.Pe., Si.N.A.P.Pe. e FSA C.N.P.P. rammentano al sig. Provveditore che il personale di Polizia operante è ufficialmente vincitore di legittimo interpello regionale ed in forza effettiva presso il Provveditorato del Distretto dal Lei condotto.

Per tale motivazione, nell’eventualità remota, che le indiscrezioni ufficiosamente trapelate corrispondessero al vero, queste Organizzazioni sindacali scriventi ribadiscono con forza la loro posizione precisando quanto segue: tutto il personale oggi in carico alla COR ed alle dipendenze dell’UST del Provveditorato di Torino, deve restare in carico allo stesso Ufficio Superiore Regionale, il quale dovrà e potrà inserirli in altri Uffici, anche con altre mansioni nel Provveditorato di Torino e se tale chiusura della COR dovesse essere posta in discussione, le OO.SS. chiedono apposito incontro sindacale sulla problematica per discutere della materia.

Tale posizione netta e decisa, tenuta da queste sigle sindacali, offre la possibilità di evitare l’apertura di eventuali contenziosi tra il personale penalizzato di Polizia e l’Amministrazione Regionale.

Per cui OO.SS. S.A.P.Pe, O.S. Si.N.A.P.Pe. e O.S. FSA C.N.P.P. chiedono chiarimenti e delucidazioni su quanto segnalato.
Nell’ attesa di riscontro da parte della S.V. si porgono distinti saluti.