Regolamento recante modalità di svolgimento delle visite fiscali e per l’accertamento delle assenze dal servizio per malattia – Sollecito

Esimio Direttore Generale Con le note n. 1619/S.G. del 26 febbraio, n. 4244/S.G. del 28 maggio e 6062/S.G. del 4 settembre 2019, ad oggi prive di riscontro, questa Segreteria Generale tornava sull’argomento dello svolgimento delle visite fiscali di cui al decreto del Ministro per la semplificazione e la funzione pubblica, n.206/2017. Con le note in argomento si sollecitava l’emanazione di linee di indirizzo univoche in ragione della disomogeneità registrata in tema di cause di esclusione della reperibilità ove l’assenza per malattia sia dovuta a causa di servizio a prescindere dalla relativa tabella. Considerato che la non uniformità di vedute da parte dei singoli dirigenti delle strutture penitenziarie e l’assenza di indirizzi di coordinamento da parte degli Uffici Dipartimentali stanno determinando non pochi malumori proprio in ragione dell’impatto che produce l’una piuttosto che l’altra interpretazione; considerato altresì che non sono rari i casi in cui si è provveduto a contestare l’assenza alla visita fiscale pur in presenza di una causa di servizio; considerato che anche il Ministero dell’Interno, Dipartimento della Pubblica Sicurezza, con nota del 6 agosto 2019 ha ritenuto di fotografare la questione facendo richiamo genericamente a “la causa di servizio” lasciando dunque spazi di inglobazione di qualsivoglia causa di servizio a prescindere da categorie e tabelle; si sollecita codesto Ufficio a dettare medesime chiare disposizioni alle articolazioni dipendenti sì da superare le difformità oggi esistenti.